Category Archives: Step 3: creare una lista clienti

come trovare nuovi clienti

Intervista: cosa deve fare un Libero Professionista per trovare nuovi clienti

Come può un Libero Professionista trovare nuovi clienti?

Scoprilo nell’intervista di Business Tribe a Maurizio Pisani, fondatore di MLP -Marketing per Liberi Professionisti

Mailing list: come creare una lista di potenziali clienti

A che serve una mailing list ad un Libero Professionista?

mailing list

Facciamo un passo indietro.

Una mailing list, fine a se stessa, serve a poco o nulla.

Perché abbia un senso deve essere integrata in un sistema di marketing che funziona.

Un sistema di marketing che ti permetta di trovare nuovi clienti ed aumentare il tuo fatturato.

Nel sistema di marketing per Liberi Professionisti MLP (se non sai cos’è, puoi iniziare scaricando gratuitamente l’e-book “Marketing per Liberi Professionisti”, oppure accedere direttamente al corso che ti spiega passo dopo passo cosa fare per creare un sistema di marketing per la tua attività, e come farlo) la mailing list dei potenziali clienti è un elemento molto importante.

Per capire come usarla, ti rimando al corso.

In questo articolo vedremo invece come creare una mailing list per la tua attività di Libero Professionista.

Allora, abbiamo detto che – prima di iniziare a creare una mailing list – devi preparare gli strumenti che ti serviranno a gestirla.

Dal punto di vista tecnico, quindi, ti serve un tool per gestire la tua mailing list ed inviare email professionali.

Ad esempio, Mailchimp.

Mailchimp

Poi devi creare una landing page che ti permetta di raccogliere gli indirizzi email delle persone interessate alla tua attività (se non sai cos’è una landing page, o come costruirne una, leggi quest’articolo).

Fatto questo (e collegata la tua landing page al tool di email marketing che avrai scelto, come ti spiego qui) sei pronto per partire.

Puoi iniziare a creare la tua mailing list.

Come procedere?

Devi tenere essenzialmente in conto due cose.

La prima è che devi offrire qualcosa per convincere le persone in qualche modo interessate alla tua attività ad iscriversi alla tua mailing list.

Questo perché oggi si è bombardati da email inutili, troppo frequenti, magari pure non richieste – e quindi si è un pò diffidenti nel fornire il proprio indirizzo email a chiunque.

Per cui, per superare questa barriera devi offrire qualcosa in cambio

(ehi facciamo una pausa, qui: se ti interessano questi temi, puoi scaricare gratis l’ebook “Marketing per Liberi professionisti” ed iscriverti alla newsletter gratuita di MLP, cosi’ non perderai nemmeno un consiglio di marketing!)

Ah, una cosa va sottolineata: non devi mai (mai) inserire tu nella tua mailing list indirizzi email di persone che conosci, o semplicemente trovati da qualche parte. Le persone devono iscriversi di loro volontà!

Nè, tantomeno, devi comprare indirizzi email da fornitori esterni.

Non è questo quello di cui hai bisogno!

Hai bisogno di costruire una mailing list di persone interessate alla tua attività, non inserite senza che loro lo sappiano o lo vogliano!

Detto questo, cosa puoi preparare e dare in cambio a chi si iscrive alla tua mailing list?

Qui, usa la tua fantasia.

Può essere un minicorso via mail, una serie di video, un ebook.

Quelloche offri (nel nostro corso lo abbiamo definito “Lead Magnet”), deve essere, ovviamente, gratis.

Nel caso della mia attività di consulenza, ho preparato un ebook gratuito (visto che la mia attività è di consulenza per le PMI alimentari, ho preparato un ebook sul marketing per PMI alimentari).

Ecco qui la copertina:

lead magnet

 

 

Se decidi di preparare un e-book anche tu, come devi fare?

Ecco alcune cose a cui devi prestare attenzione:

  • il tuo e-book gratuito deve essere, ovviamente, interessante per chi legge, nel senso che deve fornire informazioni utili, aiutare a risolvere problemi, o a migliorare la sua vita o la sua attività professionale
  • non può però, per la sua natura gratuita (ehi, devi anche guadagnare con il tuo lavoro, no? quindi non puoi dedicare settimane intere a preparare qualcosa di gratuito!) essere troppo approfondito: diciamo che 30-40 pagine vanno bene
  • deve mettere in mostra (ed in luce, possibilmente) le tue competenze: il tuo percorso per educare i tuoi potenziali clienti al fatto che tu sei in grado di risolvere i loro problemi meglio di altri inizia da qui!
  • deve essere graficamente accettabile. Puoi prepararlo con un semplice word o poerpoint (in ogni caso salvalo sempre in pdf, alla fine), ma abbelliscilo con immagini, citazioni, eccetera eccetera.

Ti consiglio di iniziare a preparare lo schema di fondo dell’e-book (l’indice, per capirci) e poi di dedicare un’oretta ad ogni capitolo, quando puoi. Alla fine, rileggi tutto un paio di volte e correggi quello che non va, prima di considerarlo finito!

Bene, ora hai preparato l’ebook (o qualsiasi altra cosa possa avere un valore per chi deve usarla: una serie di video, ecc).

Hai un tool per gestire la tua mailing list. 

Hai creato una landing page per raccogliere gli indirizzi email e per permettere lo scarico della tua offerta.

(ecco a cosa deve assomigliare la tua landing page:

landing page

E’ tempo di pensare alla seconda cosa che ti serve per creare la tua mailing list: ottenere traffico e far arrivare alla tua landing page persone interessate alla tua attività.

Sì, devi fare in modo che qualcuno arrivi sulla tua landing page: altrimenti tutto i tuoi sforzi non saranno serviti a nulla!

Come procedere, qui?

Sostanzialmente, hai due modi:

  • gratis: pubblicando il link alla tua landing page sui social media, sul tuo blog o in altri blog (se hai la fortuna di essere ospitato su altri blog con i tuoi contenuti), in articoli che scrivi per riviste, e così via. In sostanza, dappertutto 🙂
  • a pagamento (usando Facebook ads, Linkedin Ads, Google ads). Il vantaggio di questi strumenti pubblicitari è che puoi investire anche poco, e testare per vedere cosa funziona meglio. Attenzione però: sono molto diversi l’uno dall’altro e devi scegliere bene quello che fa per te.. ma questo lo vedremo in un prossimo articolo, iscriviti alla newsletter gratuita MLP per non perdertelo!

Bene, se segui tutti questi consigli vedrai la tua mailing list crescere, nel tempo. Accumulerai indirizzi email di potenziali clienti, o comunque di persone interessate alla tua attività professionale.

Che fare, allora con questa mailing list? per scoprire come puoi utilizzare la tua mailing list per trovare nuovi clienti ed aumentare il tuo fatturato ti rimando al videocorso su come creare il tuo sistema di marketing per Liberi Professionisti!

E tu? Sei già riuscito a creare una mailing list? Hai dei suggerimenti per gli altri Liberi Professionisti?

Landing page: cosa sono, perchè servono ad un Libero Professionista e come crearne

“Che cos’è una landing page? e a che serve saperlo, a me che sono un Libero Professionista?!”

Ecco la domanda che, forse, ti stai facendo.

(questo articolo si riferisce ad attività contenute nello Step 2 e 3 del sistema di marketing MLP. Se non hai idea di cosa sia il Sistema di Marketing MLP, inizia con lo scaricare l’ebook gratuito “Marketing per Liberi Professionisti”)

landing page

Beh, al di là del termine che suon abbastanza esotico (perlomeno a me, un paio di anni fa) una landing page non è altro che una pagina web su cui far “atterrare” (landing, in effetti, significa proprio questo) qualcuno tramite un link, una pubblicità online, e così via.

Normalmente, le landing page servono per veicolare un’offerta (ad esempio vendere qualcosa), o comunque per far compiere una determinata azione a chi ci arriva.

Si ma… a che serve sapere queste cose, ad un Libero Professionista?

Se hai seguito il corso di marketing per Liberi Professionisti, o hai scaricato l’ebook gratuito, già lo sai: una landing page, nel nostro sistema di marketing per Liberi Professionisti, serve fondamentalmente a permetterti di costruire una tua lista di contatti email.

Ti rimando quindi al corso per una spiegazione di come utilizzare una landing page all’interno del tuo sistema di marketing.

In questo articolo, vediamo come costruire una landing page.

Prenderemo ad esempio una landing page che ho costruito per creare una lista di contatti per la mia attività di consulenza , offrendo un e-book gratuito a chi inseriva il suo indirizzo email (sai già, infatti, che puoi incentivare i tuoi potenziali clienti ad iscriverti alla tua mailing list dando loro qualcosa in omaggio..)

Per costruire landing page puoi utilizzare vari strumenti.

Il mio preferito si chiama Instapage.

Perchè uso questo strumento?

Fondamentalmente, perchè è molto facile da usare; poi, è gratis fino ad un certo punto e poi si paga un canone mensile abbastanza limitato.

Allora, vai su Instapage.

Ecco quello che ti appare:

landing page

Clicca sul bottone verde “Build my page now” e poi segui l’opzione Page Designer, pick your template come nel disegno qui sotto.

instapage

Sarai portato in una pagina in cui vedrai tanti modelli di landing page.

Scegline uno (quello che ti piace di più) e cliccaci sopra.

Salva la tua landing page con un nome adatto, ed inizia a lavorarci per inserire il testo che vuoi.

E’ semplicissimo!

Ecco alcuni consigli su come “modellare” la tua landing page:

  1. Inserisci un buon titolo. La gente non ha tempo da perdere. Devi perciò pensare ad un titolo che attiri l’attenzione e spieghi subito quello che stai offrendo. In particolare, focalizzati sui benefici che offre il tuo prodotto (si, anche se gratuito!)
  2. Dopo il titolo, può aiutare un sottotitolo, in cui spieghi meglio il contenuto della tua offerta
  3. Usa un’immagine del tuo prodotto. Un’immagine vale più di 1000 parole!
  4. Utilizza bullet points per descrivere il contenuto del tuo prodotto. i bullet points facilitano la lettura
  5. Se hai dei clienti testimonial, cita le loro parole (ovviamente se positive – ma non inventare nulla, eh)
  6. Scrivi in maniera semplice, chiara, facile da capire
  7. Metti una call to action evidente (cioè, uno di quei pulsanti su cui cliccare)

Ecco la mia landing page dopo un paio d’ore di lavoro:

Instapage

Se usi la landing page per far scaricare qualcosa  a chi inserisce l’indirizzo e-mail (ad esempio, un e-book gratuito, come nel mio caso) , ricordati di collegare il form in cui le persone inseriscono l’indirizzo alla tua lista (se, come ti ho suggerito, usi Mailchimp, puoi farlo in maniera facilissima: basta cliccare sul form, seguire edit e poi redirect, ti apparirà una schermata in cui puoi scegliere Mailchimp e poi seguire le istruzioni).

In questo modo, tutti gli indirizzi email verranno inseriti automaticamente nella tua lista di contatti, senza che tu debba fare nulla!

Ed ovviamente, collega lo stesso form al tuo file (nel mio caso, l’ebook), in modo che chi clicca sul bottone dopo aver inserito il suo indirizzo email riceva automaticamente il tuo e-book (lo puoi fare cliccando sul form e scegliendo l’opzione edit/redirect e poi”upload file”).

Quando hai finito di preparare la tua landing page, devi pubblicarla, cioè renderla visibile a tutti su internet.

Come fare?

Clicca sul tasto “Publish” in alto a destra sulla tua pagina:

Instapage

Se hai creato un sito in wordpress, puoi scegliere l’opzione WordPress – in questo modo l’indirizzo della tua pagina sarà www.iltuosito/ilnomedellalandingpage (per fare ciò, in wordpress devi entrare nel tuo sito, scaricare il plugin Instapage e poi seguire le istruzioni).

Altrimenti puoi pubblicare la tua landing page su Instapage.

In ogni caso, segnati l’indirizzo della tua landing page: ti servirà per indirizzarci le persone, usando i social media, la pubblicità su Facebook ed il tuo sito, come abbiamo visto nello Step 3 del sistema di marketing MLP.