Come un Libero Professionista può creare il suo sito, senza sapere nulla di programmazione

Come creare un sito per un Libero Professionista?

Oggi ogni Libero Professionista può creare il suo sito da solo, in poco tempo e a costi irrisori, e senza sapere nulla di programmazione.

(questo articolo si riferisce ad attività contenute nello Step 2 del sistema di marketing MLP) (se non hai idea di cosa sia il sistema di marketing MLP, puoi iniziare scaricando l’ebook gratuito “marketing per Liberi Professionisti”)

Sito per Libero Professionista

Non ci credi?

Beh, anch’io ero molto scettico, fino ad un anno fa.

D’altronde, avendo più di quarant’anni, ero convinto che per creare un sito si dovessero conoscere astrusi linguaggi di programmazione e che fosse necessaria una competenza particolare per imparare a farlo funzionare senza problemi.

Nulla di tutto questo!

Un tempo era sicuramente così, ma ora tutto è cambiato.

Creare un sito per la propria attività è un compito alla portata di tutti i Liberi Professionisti (beh, proprio di tutti no.. ma se stai leggendo questo articolo, vuol dire che internet per te non rappresenta una terribile e oscura minaccia, e ci sono ottime possibilità che tu lo possa fare :))

Ovviamente, se non vuoi perdere tempo, puoi sempre farti aiutare da una delle tante web agency, o da qualche free lance, che potrà fare tutto per te (ricordati, in questo caso, di chiedere che il tuo sito venga fatto utilizzando WordPress – e poi fatti spiegare da chi ti ha fatto il sito come accedervi e come inserire da solo i tuoi contenuti).

Se, invece, ti senti di dedicarci qualche giornata di lavoro – puoi creare il sito web per la tua attività di Libero Professionista da solo e al costo di pochi euro al mese.

Vedremo, in questo articolo, quali sono i passi che devi compiere se scegli questa strada.

Cominciamo.

(prima di cominciare, però, facciamo una pausa: se ti interessa ricevere consigli su come trovare nuovi clienti ed aumentare il tuo fatturato, iscriviti alla newsletter gratuita di MLP qui: riceverai anche in omaggio l’e-book “Marketing per Liberi Professionisti”)

Torniamo al sito.

Innanzitutto, per creare il tuo sito, ti serve un dominio (il nome del sito, per intenderci) ed un hosting (il luogo fisico dove risiede il tuo sito).

Per queste due cose puoi usare tanti fornitori, io mi trovo benissimo con Siteground.

Costa poco, il servizio è ottimo e semplice da usare.

La procedura di registrazione del dominio e di installazione del sito, poi, è facilissima (devi sapere qualcosa di inglese, però).

Ecco il link per Siteground:

www.siteground.com

Come fare?

Inizia ad andare su Siteground e registrati.

Una volta che ti sei registrato tutto è molto semplice.

Scegli il tuo dominio (il nome del sito, per intenderci), il piano che vuoi sottoscrivere (ti consiglio quello base, il più economico, che va più che bene per il sito per Libero Professionista)… et voilà, sei già a buon punto.

Se hai qualche dubbio, puoi seguire le istruzioni su questa guida.

Il passo successivo è installare WordPress.

wordpress

WordPress è il “motore” del tuo sito. Tecnicamente, viene definito CMS (Content Management System) ed è usato dalla stragrande maggioranza dei siti al mondo, proprio perché è semplice da installare ed utilizzare, e per tanti altri motivi.

Installare WordPress è semplicissimo (in realtà, con Siteground basta qualche clic del mouse, fa tutto da solo!).

Segui le istruzioni, ed installa WordPress.

Fatto questo, il tuo sito è già online, con il dominio che avrai scelto e registrato.

Cioè, se digiti il nome del tuo sito nel browser, lo vedi – è vuoto (o meglio, ha gli elementi grafici ed i contenuti standard di wordpress), ma è già online.

Ora però dovrai dedicare qualche ora (forse una giornata) per impratichirti con WordPress, dare una veste grafica decente al tuo sito (non ti preoccupare, devi solo scegliere uno tra i tanti temi che WordPress ti propone) ed installare i vari plugin che ti servono (i plugin sono, mettiamola così, delle aggiunte al sito che ti permettono di fare cose in più; ad esempio, di far aprire una finestra “inserisci la tua email” ogni volta che qualcuno visita il tuo sito, ecc).

Per imparare ad utilizzare wordpress, puoi scaricare una delle tante guide gratuite che trovi su internet oppure visitare siti che ti spiegheranno passo passo come fare.

Ad esempio, questo oppure questo.

Vedrai che è molto semplice!

Devi solo dedicarci un po’ di tempo, e sapere qualche parola di inglese.

Ma vuoi mettere la soddisfazione di crearti da solo il tuo sito?

Ed in più – e non fa certo male – il risparmio: avrai creato un sito senza spendere nulla, a parte qualche euro al mese per Siteground (o il fornitore che avrai scelto).

Bene, ora che hai il tuo sito, che te ne devi fare?

Innanzitutto, prepara e riempi di informazioni quelle 2 o 3 pagine base statiche, che descrivono chi sei e la tua attività di Libero Professionista (cerca nella bacheca l’area “pagine” e lavora lì).

E poi… inizia a fare quello che hai imparato nello Step 4 del Sistema di Marketing MLP (se hai seguito il videocorso sai di che sto parlando): usa il tuo sito per pubblicare i contenuti che produrrai periodicamente.

Ricordati sempre che ogni pagina del tuo sito ed ogni articolo che pubblicherai dovrà essere ottimizzata per i motori di ricerca (questa attività di ottimizzazione si chiama SEO, Search Engine Optimization,in inglese).

In modo che chi cerca determinate parole o frasi (keywords) su Google potrà, tra i risultati che ottiene, trovare anche il tuo sito – auspicabilmente in prima pagina!

Questo è però un argomento vastissimo e molto tecnico.

Come fare per ottimizzare i tuoi post per i motori di ricerca?

Innanzitutto, installa un plugin che ti aiuterà tantissimo (ad esempio, questo).

Poi leggi uno dei tanti libri disponibili sull’argomento.

Se vuoi una buona guida sul SEO, clicca su questo link

o frequenta un corso online come questo:

Posizionamento nei Motori di Ricerca

In alternativa, fatti aiutare da un esperto (ci sono tanti specialisti SEO in giro… se hai bisogno di una mano per trovarne uno, contattaci!)

E poi?

Il tuo sito va tenuto vivo costantemente, pubblicando contenuti interessanti e rilevanti per il tuo target (come saprai già se hai seguito il corso di marketing per Liberi Professionisti)

Ecco altri ottimi consigli per produrre contenuti  che rendano il tuo sito un’ottima macchina per attirare clienti e far emergere le tue competenze (in inglese):

The 10 Key Elements of a High Quality Website
Courtesy of: Quick Sprout

 

E tu, hai costruito o stai pensando di costruire il tuo sito per la tua attività di Libero Professionista?

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *