C’è crisi? ad ogni Libero Professionista serve una strategia di marketing…

In tempi di crisi, trovare nuovi clienti è sicuramente più difficile, per un Libero Professionista. Ed è proprio per questo che avere una strategia di marketing è ancora più importante.

(questo articolo si riferisce ad attività contenute nello Step 1 del sistema di marketing MLP. Se non hai idea di cosa sia il sistema di marketing MLP, puoi iniziare scaricando l’e-book gratuito “Marketing per Liberi Professionisti”)

strategia di marketing

 

Facciamo due esempi, tratti da due storie vere di Liberi Professionisti.

Alessandra è un architetto.

Ha un discreto lavoro, ma vorrebbe trovare più clienti.

Un’aspirazione legittima. Vuole aumentare il suo fatturato.

E cosa fa Alessandra per trovare nuovi clienti?

“Mah, in realtà non faccio nulla”, dice. “credo che l’unico modo di trovare nuovi clienti per la mia attività sia fare un buon lavoro e puntare sul passaparola”.

Alessandra ha una strategia di marketing?

Ecco la sua risposta: “Marketing? Noooo… che brutta parola, non sono mica una venditrice di scatolette! io sono un architetto, e mi concentro solo sulla mia professione”

“E poi”, conclude, “te l’ho già detto, l’unico modo di trovare nuovi clienti secondo me è il passaparola ed il contatto personale, mica altro. Non mi serve una strategia di marketing!”.

Ha torto, Alessandra?

Forse sì, forse no (o meglio, per alcune cose sì, per altre no….)

Ma, in ogni caso, non ottiene risultati: continua il suo lavoro di tutti i giorni, ma non riesce a trovare nuovi clienti.

Facciamo ora l’esempio di Marco.

(ehi, però, una pausa qui: se ti interessano questi temi, puoi ricevere consigli su come trovare nuovi clienti ed aumentare il tuo fatturato iscrivendoti alla newsletter gratuita di MLP qui: riceverai anche in omaggio l’e-book “Marketing per Liberi Professionisti”)

Marco si è appena messo in proprio, dopo tanti anni di lavoro dipendente.

Ora è un consulente, un Libero Professionista.

In sostanza, Marco parte da zero.

E da dove comincia?

La prima cosa che Marco fa è creare una strategia di marketing per la sua attività.

Si rende conto che il mercato dei consulenti è affollatissimo, ed inizia a definire meglio la clientela target a cui vuole rivolgersi.

Poi capisce che deve dare a questi clienti target un motivo per farsi scegliere tra lo sterminato numero di consulenti presenti sul mercato: per cui, identifica i suoi punti di forza e chiarisce come questi punti di forza possano risolvere meglio dei concorrenti  i problemi dei suoi clienti target.

Fatto questo, Marco inizia a farsi conoscere dai potenziali clienti:

  • creandone una lista
  • producendo contenuti, video e articoli che mettono in luce le sue competenze ed i suoi punti di forza
  • diffondendo questi contenuti in vari modi, in modo che arrivino ai suoi potenziali clienti.

Marco, insomma, sviluppa una strategia di marketing per la sua attività.

Una strategia di marketing efficace?

Beh, sembra di sì.

Dopo un pò, Marco riceve le prime telefonate di potenziali clienti che hanno conosciuto Marco virtualmente, su internet, e ora vorrebbero approfondire con un incontro personale.

Marco, partendo da zero (o meglio, partendo dalla definizione di una strategia di marketing efficace), inizia a trovare nuovi clienti.

(per istruzioni passo per passo su come definire ed implementare una strategia di marketing vincente per la tua attività, proprio come ha fatto Marco, puoi seguire il videocorso Marketing per Liberi Professionisti)

Che spunti possiamo trarre dalle vicende (vere!) di Alessandra e Marco?

Ecco qui:

1. il passaparola è veramente il modo migliore per trovare nuovi clienti, per un Libero Professionista.

Su questo nessuno discute.

I problemi, però, sono vari:

– il passaparola è incontrollabile. Non basta fare un buon lavoro, perché il passaparola si sviluppi ci vogliono tante cose che sono fuori dal controllo di ogni Libero Professionista (ad esempio, bisogna avere dei clienti a cui piace dare consigli, i clienti devono avere una discreta vita sociale, devono ricordarsi del Libero Professionista magari a distanza di tempo – e così via. Se vuoi saperne di più su come si scatena il passaparola, ti consiglio il miglior libro che sia mai stato scritto sull’argomento (in inglese): The Tipping Point: How Little Things Can Make a Big Difference)

– il passaparola funziona in piccole città, per servizi locali, e funziona sempre meno, visto che la concorrenza è ogni giorno maggiore (si sente spesso dire che, ad esempio, nella sola Milano ci siano tanti avvocati quanto in tutta la Francia…sarà vero?)

– se parti da zero, o da pochi clienti, per definizione il passaparola non si svilupperà mai

2. “marketing” non è una brutta parola, e non c’entra nulla con le scatolette

Tutti (tutti) fanno marketing (si, anche tu), magari inconsapevolmente, ma lo fanno.

strategia di marketing

Se sei un libero Professionista, per te marketing dovrebbe significare semplicemente studiare il tuo mercato target (i clienti che vuoi avere), sviluppare un’offerta di servizi (o prodotti) interessanti per i tuoi potenziali clienti, e metterli al corrente della tua offerta.

Punto.

Non c’è nulla di riprovevole in questo.

Il tuo lavoro di Libero Professionista non viene sminuito se sviluppi un’offerta di servizio migliore per i tuoi clienti target, più utile per loro e che ti permette di trovare più clienti (se hai fatto questo, hai svolto un’attività di marketing)

 

3. ogni Libero Professionista dovrebbe dedicare un pò di tempo a fare marketing della sua attività

Certo, un architetto come Alessandra deve dedicarsi principalmente al suo lavoro di architetto.

Ma anche Alessandra, soprattutto in tempi di crisi, se vuole veder crescere la sua attività dovrebbe avere una strategia di marketing ed un sistema di marketing  che le permetta di trovare nuovi clienti.

Infatti, abbiamo visto, il passaparola non sempre funziona, ed è prevalentemente al di fuori del controllo del Libero Professionista.  E quindi non è certo l’unico metodo a cui ci si può affidare se si vogliono trovare nuovi clienti.

In definitiva, il messaggio è: o ci rassegniamo a vedere crescere la nostra attività di Liberi Professionisti solo se la fortuna e le circostanze esterne ci aiutano, o impariamo a costruire un sistema di marketing che funzioni.

Cosa che oggi, tra l’altro, può essere fatta a costi molto bassi e dedicandoci solo il tempo che si vuole – grazie alla rivoluzione nel mondo del marketing portata da internet ed all’avvento dell’inbound marketing.

E tu, fai come Alessandra o come Marco?

Ce l’hai una strategia di marketing per la tua attività di Libero Professionista?

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *